Translate

giovedì 24 luglio 2014

Un piccolo regalo

Buongiorno!
Sono secoli che non scrivo più nulla. La pigrizia mi ha assalito...
Oggi avevo voglia di farmi un piccolo regalo per risollevarmi il morale.
Cosa c'è di meglio che lavorare con le mani per rilassare la mente e in più realizzare qualcosa di bello per sè stessi?
E così ho deciso di farmi un paio di orecchini in acquamarina e argento e un pendente abbinato da indossare con una catenina sempre in argento.
Le pietre sono abbastanza grezze e irregolari, ma le trovo molto belle proprio per questo.
Le ho wrappate con un filo d'argento mezzo piatto da 0.6 mm. Le monachelle le ho fatte sempre io con un filo d'argento da 0.8 mm, mentre la catenina l'ho comprata tempo fa e finalmente ho trovato come usarla.

Ed ecco il risultato. Dei gioielli femminili, delicati e discreti. Adatti per una bella serata in riva al mare, dove li indosserò io.

A me piacciono molto. A voi?
Per oggi è tutto.
Alla prossima!

venerdì 11 aprile 2014

Braccialetto peyote

Buongiorno!

Vi volevo presentare l'ultimo arrivato nel mio negozio online RamixBijoux.



E' un bracciale realizzato con tecnica peyote con perlina Delica (perline giapponesi di vetro di forma cilindrica regolarissime).
La finitura delle perline è molto brillante e dà un aspetto moderno, essenziale e senza troppi fronzoli al bracciale e cattura la luce in un modo molto bello.

Con gli stessi colori ho fatto anche un paio di orecchini molto semplici, con lo stesso stile. A breve metterò anche loro nel negozio.

Per proseguire nella serie "Shades" (sfumature) sto lavorando a un altro paio di orecchini con colori più caldi, sempre con perline Delica con finitura silver line (che le rende lucide a specchio). Questo è il primo orecchino, manca il fratello:

Bene, per oggi è tutto.
Alla prossima!

giovedì 27 febbraio 2014

Nuovo progetto: anello con acquamarina

Buona sera!
Oggi mi sono lanciata in un progetto un po' particolare per me. E' la prima volta che realizzo un oggetto fatto in questo modo e il risultato non mi dispiace proprio!

Partiamo dall'inizio, con un acquisto che ho fatto.


Qualche giorno fa ho comprato queste tre acquamarine da un negozio spagnolo su Etsy. Sono tre pietre grezze non forate. Due sono trasparenti, di un verde chiarissimo. La terza è opaca, verde-azzurro molto bello. La forma è assolutamente irregolare. Mi sono piaciute subito.

Me le sono guardate per qualche giorno per capire come usarle al meglio e oggi ho preso in mano la pietra opaca per cominciare a ricavarne qualcosa. La mia idea era di farne un anello.

Prima ho fatto un esperimento con il filo di rame, meno prezioso e che posso usare con più tranquillità (se proprio devo buttare un pezzo di rame non è una tragedia!). Una volta capito che l'idea era realizzabile, sono passata al filo d'argento.

Ho usato due pezzi di filo d'argento di sezione quadrata da un millimetro, abbastanza rigido da mantenere la forma, ma sufficientemente lavorabile. 
Con un mandrino per anelli ho creato il gambo dell'anello con i due fili, poi ho arrotolato i due fili attorno a se stessi, ho un po' martellato le estremità per appiattirle e le ho piegate per formare il castone in cui inserire la pietra.



Il risultato è un anello sicuramente "importante", visto che la pietra ha uno spessore di circa 6-7 mm ed è circa un centimetro per 7 mm, quindi è una bella pietra che non passa inosservata.
Non è un anello da tutti i giorni, ma adatto per qualche occasione particolare e per chi ama gioielli poco convenzionali.

Lo stile è un po' diverso dagli altri gioielli che ho fatto fino ad ora, ma era una prova che volevo fare. Sicuramente è divertente e stimolante uscire un po' dai soliti schemi e cercare soluzioni nuove.

A me piace molto e mi sono divertita a realizzarlo, spero piaccia anche a voi!

Alla prossima!


giovedì 13 febbraio 2014

Conigli, gatti, biciclette & Co.

Buongiorno!
Oggi non vi voglio parlare dei miei lavori, ma farvi vedere il lavoro di un'altra persona che fa parte del team EIT (Etsy Italia Team).

Si chiama Mara e il suo negozio Etsy si chiama mad rab.

Mara dipinge su ceramica bianca biciclette,conigli, gatti, farfalle e altro ancora.
https://www.etsy.com/listing/169972218/brown-owl-tea-coffee-cup-and-saucer-hand






Mi sono innamorata della sua tazza con il coniglio mesi fa, eccola qui:

Quel musetto è veramente adorabile e ogni tanto andavo a guardarmela. Io ho un coniglietto grigio che saltella per casa e quello sulla tazza gli assomiglia molto.

Qualche settimana fa stavo appunto guardanomi il coniglio sulla tazza per l'ennesima volta, quando ho deciso che lo volevo; però la tazza temevo avrebbe finito per essere rinchiusa in un armadio, per la paura di rovinarla e sarebbe stato un peccato. Quindi, ho chiesto a Mara di farmi una targhetta con il nome (di quelle da mettere fuori dalla porta) con il famoso coniglio. In questo modo la vedrò ogni volta che entro in casa e la vedranno anche quelli che verranno a trovarmi!

Mara è stata veramente gentile e bravissima e ha realizzato in poco tempo la targhetta proprio come volevo.

Fatevi un giro sul suo negozio e vedre che anche voi vi innamorerete di uno dei suoi lavori!

Ciao,
a presto!

mercoledì 22 gennaio 2014

Ciondolo in malachite

Buon pomeriggio!
Ieri sera ho realizzato un ciondolo incastonando un cabochon in malachite con le perline.
Il cabochon è verde con sfumature nere veramente belle ed è di 20mm di diametro, non troppo grande, nè troppo piccolo.
L'incastonatura l'ho fatta con perline giapponesi nere e oro (rocaille misura 8/0, 11/0 e 15/0 e delica 10/0).

E' un lavoro fatto di getto, senza nessun progetto iniziale. Mi sono lasciata guidare dall'istinto passo passo, vedendo dove mi portava la fantasia. Quando l'ho cominciato non avevo assolutamente idea di come sarebbe venuto. Sapevo solo di voler fare un pendente per una collana. Non ho usato nessuna tecnica particolare di incastonatura, ma ho adattato il lavoro al materiale a disposizione.

Un progetto assolutamente libero, che mi ha dato grande soddisfazione. Ci ho impiegato circa tre ore e non ho deposto l'ago fino a che non era finito. Tre ore di puro divertimento!
Era da un po' che volevo fare qualcosa con le perline, ma non trovavo mai l'ispirazione. Ieri mi sono messa al tavolo con il cabochon davanti e ho lasciato che la fantasia prendesse il sopravvento. Molto liberatorio.

Ed ecco il risultato:
                                ciondolo visto davanti

                                ciondolo visto da dietro

Adesso pensavo di prendere un nastro di organza nera per appendere il ciondolo e completare il lavoro.
Appena fatto lo mettero nel mio negozio su Etsy.
Per oggi è tutto.
Alla prossima!

giovedì 9 gennaio 2014

Tutorial guanti senza dita

Buona sera!
Oggi ho deciso di fare il mio primo tutorial su come realizzare un semplice paio di guanti senza dita da donna.
Semplici ma molto carini!
Il filato che ho usato è abbastanza sottile (137 m per 25 grammi di filato), lavorato con i ferri n. 3.
E' un misto di angora, lana e poliammide mordida come un coniglietto e con una buona resa (per due guanti non ho nemmeno usato tutto il gomitolo da 25 g!).

La misura del guanto realizzato da me è una misura piccola da donna (direi un 7-7.5), lunghezzza totale circa 21 cm, larghezza 8 cm. La lunghezza del polsino è 8.5 cm.
Il guanto è realizzato in piano con i ferri diritti (quindi non in tubolare). Necessiterà quindi cucirlo lungo il fianco e cucire il lato del pollice.

Si avviano 50 maglie con i ferri n.3 e si lavora a coste 1/1 per 15 giri (8.5 cm di lunghezza).


A questo punto si lavorano 4 giri a maglia rasata diritta (2 cm di lunghezza).
Poi si cominciano gli aumenti per il pollice, lavorando sempre a maglia rasata diritta:
1° giro nel ferro a diritto: 23 maglie a diritto, 1 aumento prendendo il filo di congiunzione tra due maglie,


lavorato a diritto ritorto (se non diversamente indicato, tutti i prossimi aumenti saranno fatti a questo modo, quindi non lo scriverò più), 1 diritto, 1 aumento lavorato come prima, 2 diritti, 1 aumento, 1 diritto, 1 aumento, 23 diritti; nel ferro a rovescio non ci sono aumenti, lavorare le maglie normalmente (vale anche per i prossimi giri);
2° giro nel ferro a diritto:  23 maglie a diritto, 1 aumento, 8 diritti, 1 aumento, 23 diritti;
3° giro nel ferro a diritto:  23 maglie a diritto, 1 aumento, 10 diritti, 1 aumento, 23 diritti;
4° gir nel ferro a dirittoo:  23 maglie a diritto, 1 aumento, 12 diritti, 1 aumento, 23 diritti;
5° giro nel ferro a diritto:  23 maglie a diritto, 1 aumento, 14 diritti, 1 aumento, 23 diritti;
6° giro nel ferro a diritto:  23 maglie a diritto, 1 aumento, 16 diritti, 1 aumento, 23 diritti.


A questo punto lavorare a diritto le prime 23 maglie e lasciarle in sospeso. Proseguire solo sulle 18 maglie centrali (sospendendo anche le ultime 23 maglie del ferro) per ottenere il pollice. Avviare una nuova maglia prima e dopo le 18 maglie (otteniamo quindi 20 maglie). Lavorare per 3 giri totali (1.5 cm) e intrecciare le 20 maglie.




Riprendere a lavorare sulle maglie in sospeso, terminando il ferro (a questo punto si lavora su 46 maglie sempre a diritto).

Lavorare 9 giri in totale a maglia rasata, poi eseguire un giro a coste 1/1, quindi intrecciare tutte le maglie.



Realizzare l'altro guanto esattamente allo stesso modo (non c'è destra e sinistra).



A questo punto bisogna cucire prima il pollice su un lato con un punto invisibile,

poi si prosegue a chiudere il guanto sul lato, sempre con un punto invisibile.


Ecco fatto un paio di guanti semplici, ma molto carini e femminili!



Che ne dite?
Alla prossima!